Cassano Magnago: 67° Anniversario dell’assassinio del compagno Mauro Venegoni

Domenica 23 ottobre 2011 ore 10,30 con concentramento presso il cippo a ricordo, sulla strada Busto Arsizio – Cassano Magnago; nel 67° Anniversario dell’uccisione manifestazione in ricordo dell’assassinio del compagno Mauro Venegoni barbaramente trucidato dai fascisti.

Ore 11,00 discorso ufficiale del rappresentante Comune di Legnano, segue commemorazione da parte di Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano.

MAURO VENEGONI – M.O. al Valor Militare della Resistenza
Motivazione

“Nato a Legnano (Milano) il 4 ottobre 1903.
Ardente patriota era tra i primi a costituire le formazioni partigiane nella sua zona partecipando con esse per oltre un anno a numerosi combattimenti, sempre distinguendosi per capacità e coraggio.

Catturato veniva sottoposto alle più atroci torture, ma nulla rivelava che potesse tradire i commilitoni e la Resistenza.
La sua indomabile fede non veniva scossa nemmeno allorché il nemico ne straziava barbaramente il volto ed il corpo, accecandolo prima e poi uccidendolo.

Luminoso esempio di sublime sacrificio e di ardente amor di Patria.

Valle Olona – Busto Arsizio, 31 ottobre 1944”.

http://lombardia.anpi.it/lombardia.php?p=2054&more=1&c=1&tb=1&pb=1

Sabato 8 Ottobre 2011: “Per dignità e non per odio”

Presidio antifascista in Piazza Miani – sabato 8 ottobre 2011. “Per dignità e non per odio” Il presidio antifascista autorizzato di sabato 8 ottobre in Piazza Miani contro l’inaugurazione alla Barona in via Tosi della sede provinciale della Fiamma Tricolore-Destra sociale, indetto dal Comitato Antifascista per la difesa della democrazia e dal Coordinamento ANPI di zona sei, ha visto la partecipazione di circa duecento cittadini, del Segretario della Camera del Lavoro di Milano, Onorio Rosati, di alcuni Consiglieri comunali e di zona, dei partiti democratici, delle associazioni e i movimenti del nostro territorio presenti con le loro bandiere e i loro simboli.

Dopo gli interventi, aperti a tutti, davanti alla lapide, che ricorda i caduti partigiani della Barona, i partecipanti al presidio hanno tentato di fare un breve corteo per le vie limitrofe, e poi terminare la manifestazione nuovamente in P.zza Miani.

Continua a leggere