Relazione di Roberto Cenati all’Assemblea dei Presidenti Sezione – Sabato 3 Dicembre 2011

Il periodo di oltre vent’anni che va dal 1989 al 2010 può essere identificato come uno spazio di transizione tra il vecchio ordine costruito attorno alla contrapposizione Washington-Mosca e nuove forme di equilibrio che ancora tardano a emergere.

Questo ventennio di transizione si deve ricordare per due fattori: il primo è l’enorme velocizzazione delle relazioni internazionali.

Il secondo è il processo di ridefinizione dei rapporti di potere globali, caratterizzati prima dal tentativo solitario di egemonia americana e successivamente dall’emergere di nuove potenze regionali che mettono in discussione tanto l’egemonia americana quanto la possibilità di costruire un ordine internazionale basato sul paradigma postmoderno della globalizzazione.

Continua a leggere