Intervento del Presidente dell’ANPI Provinciale di Milano Roberto Cenati nella ricorrenza del 68° Anniversario dell’uccisione di Quintino Di Vona

(Inzago 9 Settembre 2012) Il professor Quintino Di Vona veniva da una modesta famiglia di lavoratori, tanto modesta che il padre dovette emigrare per mantenere la famiglia. L’amore per lo studio che il ragazzo manifestava venne sostenuto con grande sacrificio dai genitori, ed egli riuscì a laurearsi in lettere a Salerno nel 1921. Da questo modo di vivere, dalle condizioni nelle quali si trovava allora la gente che lo circondava, nacquero in una mente critica e appassionata come la sua, le convinzioni politiche che lo accompagnarono per tutta la vita.

Continua a leggere