L’ANPI condanna la grave aggressione neofascista

L'ANPI Condanna la grave aggressione neofascista - 3 Dicembre 2012Milano, 3 Dicembre 2012

Domenica 2 Dicembre 2012 nella nostra città un militante di un centro sociale milanese è stato gravemente ferito da un gruppo di giovani naziskin.

L’ANPI Provinciale di Milano condanna questa gravissima aggressione neofascista avvenuta a quasi dieci anni di distanza dall’assassinio di Davide Cesare, Dax, ucciso per mano neofascista il 16 Marzo 2003.

L’ANPI Provinciale nell’esprimere la propria profonda preoccupazione per il rinnovato manifestarsi di movimenti neofascisti e neonazisti, sottolinea l’urgenza di un impegno comune delle istituzioni, delle forze preposte alla difesa dell’ordine pubblico, dei partiti, dell’associazionismo e dei cittadini affinché queste inaccettabili provocazioni neofasciste abbiano finalmente a cessare e diventino improponibili a Milano, città Medaglia d’Oro della Resistenza.

Si invitano pertanto gli antifascisti e tutti i milanesi alla massima vigilanza democratica al fine di evitare ulteriori e gravi provocazioni.

Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano

Annunci