L’appello elettorale dell’ANPI Provinciale di Milano

Appello elettorale ANPI MilanoL’ANPI provinciale di Milano si rivolge ai partiti, alle istituzioni, ai cittadini, nella ferma convinzione che è indispensabile ritrovare un fondamento comune come quello che fu alla base dei lavori dell’Assemblea Costituente sui principi e sui valori di fondo della democrazia repubblicana.

Indispensabili sono il richiamo al rigore morale nel pubblico e nel privato, la concezione della politica intesa come servizio al bene comune come ci insegna l’intera vicenda resistenziale, l’impegno collettivo contro ogni forma di corruzione e di connessione tra criminalità organizzata e politica.

Altrettanto importanti sono l’impegno contro ogni forma di razzismo, di discriminazione, di neofascismo e lo sforzo volto ad affrontare la drammatica crisi recessiva che travaglia il nostro Paese, ponendo tra le questioni prioritarie il lavoro, soprattutto per le giovani generazioni, e la pari opportunità per le donne nell’accesso all’occupazione e ai posti di responsabilità, così come prevede la Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza.

L’ANPI Provinciale di Milano richiama le forze politiche e i candidati Presidenti alle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale lombardo a dedicare particolare attenzione alle importanti vicende legate alle lotte democratiche e antifasciste sviluppatesi nella nostra Provincia e nella nostra Regione. Grande è stato il contributo di combattenti, di caduti, di deportati nei lager nazisti durante la Resistenza.

Molti i luoghi di Milano e Provincia che hanno visto i partigiani impegnati sulle montagne, nelle valli, nella pianura, nelle fabbriche, nelle scuole, nell’Università.

L ‘ANPI Provinciale di Milano chiede quindi alle forze politiche un forte e significativo impegno nella direzione di:

  • valorizzare la memoria della Resistenza nelle numerose località che ricordano le sue battaglie e i suoi caduti, i cui nomi a Milano sono incisi nelle lapidi poste sotto la Loggia dei Mercanti che deve diventare luogo vivo della memoria del capoluogo lombardo, Medaglia d’Oro della Resistenza;
  • rifinanziare la legge regionale del 18 gennaio 2010 n. 1 “Sostegno alle attività di studio e memoria sui fondamenti e lo sviluppo dell’assetto democratico della Repubblica”;
  • promuovere incontri e dibattiti volti alla diffusione e conoscenza della Costituzione repubblicana soprattutto nei riguardi delle giovani generazioni, nelle scuole e nelle Università;
  • contrastare sul piano ideale, culturale e della conoscenza storica i rigurgiti neofascisti e razzisti, negando spazi pubblici e sostegno ad iniziative contrarie alla Costituzione e alle leggi che vietano l’apologia di fascismo in tutte le sue forme.

L’ANPI Provinciale di Milano invita infine le cittadine e i cittadini a esercitare il diritto di voto, riconquistato attraverso la lotta di Liberazione contro il nazifascismo, cui sono chiamati, in questa delicatissima fase, per il rilancio e il rinnovamento del Paese.

Annunci