Gli anni spezzati

GLI ANNI SPEZZATIIn occasione del Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi, l’ANPI di Melzo con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale organizza un incontro pubblico sul tema:

Gli anni spezzati – La voce dei familiari delle vittime”

Lunedì 5 Maggio ore 20,30, P.zo Trivulzio, Via Dante 2 – Melzo

Interverranno:

  • Antonio Iosa, Coordinatore Aiviter Lombardia e Presidente della Fondazione Carlo Perini
  • Prof. Vittorio Perego, Sindaco di Melzo

Continua a leggere

Una Giornata particolare Grande Festa di 1° Maggio

volantino primo maggioCoop e Circolo dell’Ortica, ZIP, PD, ANPI, SPI Cgil presentano:

Una Giornata particolare Grande Festa di 1° Maggio

ore 12,30 – Pranzo presso la terrazza della Cooperativa

ore 15,00 – Canti e balli offerti dal Circolo Ortica

ore 18,00 – Filmato su Carla Voltolina offerto dallo Spi

ore 18,30 – Presentazione del libro dedicato a Emilio Dameno a cura della Cooperativa Edificatrice

ore 21,30 – Spettacolo teatrale “Una questione privata” a cura dell’Associazione Zip

Durante tutta la giornata saranno presenti:

  • Graziano Gorla (Segretario della Camera del Lavoro di Milano)
  • Onorio Rosati (Consigliere regionale)
  • Roberto Cenati (Presidente ANPI Provinciale di Milano)
  • On. Paolo Cova (Deputato)

Inoltre sarà visitabile per tutta la giornata la mostra fotografica di Roberto Visigalli: “Ritratti e sguardi da lontano”.

Giovedì 1° Maggio 2014 Via San Faustino 5, Milano

Intervento di Roberto Cenati alla manifestazione nazionale a Milano Venerdì 25 Aprile 2014

duomo piazza 2014Ringrazio le autorità civili e militari presenti, il Presidente della Provincia, il rappresentante della Regione, il Sindaco di Milano che ci onorano con la loro partecipazione. Vorrei esprimere da questo palco tantissimi auguri di buon compleanno a Tino Casali, per oltre quarant’anni Presidente dell’Anpi Provinciale di Milano e poi Presidente nazionale, a cui l’antifascismo milanese deve tanto. Da tutti noi un affettuoso abbraccio.

“Cambiare la politica per cambiare il Paese nel solco dell’antifascismo e della democrazia”, così inizia l’appello del Comitato Permanente antifascista contro il terrorismo per la difesa dell’Ordine Repubblicano.

Siamo di fronte nel nosro Paese ad una gravissima crisi recessiva, ad una delicatissima fase politica ed istituzionale, al rischio della dissoluzione delle regole  che rendono possibile la sopravvivenza dello stato di diritto e della stessa democrazia, ad una caduta senza precedenti dell’etica pubblica, al manifestarsi quasi quotidiano di fenomeni di corruzione.

La conseguenza inevitabile di questa deriva è costituita dal venir meno della speranza nella possibilità di cambiamento e da una perdita di fiducia da parte dei cittadini nei confronti delle istituzioni e della politica. Il distacco sempre più preoccupante dei cittadini dalla cosa pubblica va superato con con una politica diversa e dotata di progettualità che, richiamandosi ai valori della Resistenza, sia al servizio della collettività e del bene comune.

Continua a leggere