Le autorità impediscano il concerto neonazista nel sud-ovest milanese

Comunicato ANPI MilanoL’ANPI Provinciale di Milano esprime la sua profonda preoccupazione ed indignazione per l’annunciato concerto di gruppi neonazisti provenienti da diversi paesi europei che dovrebbe svolgersi il primo Novembre 2014 nel territorio del sud-ovest milanese, a pochi chilometri da Milano, Città Medaglia d’Oro della Resistenza.

Il raduno si pone in aperto contrasto con i principi sanciti dalla Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza di cui ricorre il 70° anniversario e si contrappone nettamente, per la sua carica antisemita, xenofoba e razzista ai valori della nostra civiltà fondata sugli ideali nati con al rivoluzione inglese, francese e con il movimento operaio, che sono poi i valori della libertà, dell’uguaglianza, della solidarietà, della pace.

Mentre chiamiamo gli antifascisti e i cittadini alla massima vigilanza democratica, chiediamo alle Istituzioni e alle autorità competenti di intervenire per impedire che queste inaccettabili e provocatorie iniziative, che si pongono in aperta violazione della Costituzione e delle leggi vigenti, possano aver luogo nei Comuni della nostra Regione, il cui contributo per la liberazione del nostro Paese dal nazifascismo e per la costruzione di un mondo migliore è stato elevatissimo.

Milano, 27 Ottobre 2014

Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano

Annunci