Relazione di Roberto Cenati alla conferenza Provinciale di organizzazione Sabato 8 Novembre 2014

Abbiamo convocato la Conferenza Provinciale di organizzazione per riflettere sullo stato della nostra Associazione e sugli obiettivi che ci prefiggiamo, anche in vista della Conferenza Regionale di organizzazione prevista per sabato 22 novembre alla Camera del Lavoro di Milano.

La pace in pericolo

Mai come oggi la pace, bene prezioso donatoci dalla Resistenza italiana ed europea che furono guerra alla guerra è messa in serio pericolo
Dall’Iraq alla Siria, alla Libia, al Libano all’Egitto, alla Palestina: il Medio Oriente è una regione destabilizzata, attraversata da conflitti sempre più sanguinosi.
Ne è stato un tragico esempio quanto è avvenuto in Palestina, dove rimane sempe più utopico il progetto di due popoli in due stati dopo quanto accaduto recentemente. Il riaccendersi del conflitto e i massicci bombardamenti dell’esercito israeliano hanno colpito anche ospedali e sedi dell’ONU e causato numerosissime vittime tra la popolazione della striscia di Gaza: donne, anziani, ma soprattutto bambini. Lo scrittore israeliano David Grossman osservava : “Nell’epoca in cui viviamo non ci sono più vittorie inequivocabili. Ci sono soltanto “fotogrammi” di vittoria che lasciano il tempo che trovano e il cui negativo ci mostra che nelle guerre ci sono unicamente perdenti e non esiste una soluzione militare al reale malessere del popolo che abbiamo di fronte. E fintanto che il senso di soffocamento della gente di Gaza non si dissiperà, nemmeno noi, in Israele, potremo respirare con agio, con entrambi i polmoni.” Ma c’è un altro elemento sconvolgente in questa situazione: la latitanza dell’Europa di fronte all’eterno massacro che si consuma in Medio Oriente.

Continua a leggere