Condanna dell’ANPI dell’imbrattamento della lapide dove sorgeva l’ex Albergo Regina

Condanna dell'ANPILa lapide posta sulla facciata del luogo dove sorgeva l’Albergo Regina, sede dal 13 settembre 1943 al 30 aprile 1945, del comando nazista a Milano, è stata imbrattata.
Il gesto profondamente incivile è particolarmente grave perché avviene nell’imminenza del Giorno della Memoria, data nella quale si ricordano la Shoah, la deportazione antisemita, politica, operaia e quella dei militari italiani tradotti nei lager nazisti dopo l’8 settembre 1943.

Questo episodio si inserisce nel clima caratterizzato dal rifiorire a Milano di movimenti neofascisti che offendono la memoria di chi ha sacrificato la propria giovane vita per la libertà di tutti noi, resistendo nei lager nazisti o combattendo nel corso della lotta di Liberazione.

A settanta anni dalla liberazione di Auschwitz, di Mauthausen e dei principali lager nazisti chiediamo alle istituzioni e alle autorità pubbliche di adottare adeguati provvedimenti per impedire che a Milano, capitale della Resistenza, si ripetano episodi che si pongono in aperto contrasto con i principi della Costituzione repubblicana e con leggi Scelba e Mancino.

Continua a leggere

L’ANPI Provinciale di Milano aderisce al presidio di Sabato 10 Gennaio in piazza Duomo

Adesione ANPI MilanoL’ANPI Provinciale di Milano aderisce al presidio promosso da varie Associazioni che avrà luogo Sabato 10 Gennaio 2015 alle ore 15,30 in piazza Duomo. La mobilitazione costituisce una prima unitaria risposta alla sanguinosa azione terroristica compiuta a Parigi da un commando jihadista contro il settimanale Charlie Hebdo.

L’attacco terroristico che ha provocato la morte di 12 persone, ha colpito al cuore l’Europa, il mondo intero e un simbolo fondamentale della democrazia: un giornale.

All’azione terroristica nella capitale francese è seguito in Nigeria un vero e proprio massacro commesso a Baga e tra le baracche di altri 15 villaggi dai jihadisti di Boko Haram.

Contro questi attentati alla convivenza civile è necessario sviluppare la più ampia mobilitazione delle forze che si richiamano ai valori della democrazia, distinguendo i numerosissimi cittadini musulmani che professano la propria fede dai terroristi.

Sono pertanto da condannare la gravissima proposta di Marine le Pen di effettuare un referendum tra i francesi sulla pena di morte e i richiami xenofobi e razzisti della Lega di Salvini.

Invitiamo i cittadini, i democratici, gli antifascisti a partecipare numerosi al presidio di sabato in piazza Duomo.

Milano, 9 Gennaio 2015

Roberto Cenati

Presidente ANPI Provinciale di Milano