L’ANPI dice no al torneo calcistico di Lealtà e Azione

L’ANPI Provinciale di Milano esprime la propria ferma contrarietà allo svolgimento del torneo di calcetto “Diamo un calcio alla pedofilia” che dovrebbe svolgersi a Milano domenica 5 giugno 2016.
Il torneo è organizzato dall’Associazione “La caramella buona” e da “Branca Comunitaria”, diretta emanazione, quest’ultima, di Lealtà e Azione, un gruppo di estrema destra che si ispira al pensiero di Leon Degrelle, ufficiale delle SS e di Cornelio Codreanu, fondatore della Guardia di Ferro rumena, movimento antisemita e nazionalista.

Dietro un’iniziativa che potrebbe sembrare apprezzabile si cela dunque Lealtà e Azione, la cui ideologia si pone in aperto contrasto con i principi sanciti dalla Costituzione Repubblicana e con le leggi Scelba e Mancino.

Ci appelliamo all’Assessora al Benessere del Comune di Milano Chiara Bisconti perché venga revocata la concessione al responsabile della struttura sportiva di via Fleming e al Presidente del Consiglio Regionale Lombardia Raffaele Cattaneo perché sia negato il patrocinio già concesso.

L’iniziativa in programma per il 5 giugno prossimo, oltre a offendere Milano, città medaglia d’Oro della Resistenza, coincide quest’anno con la data del voto a Milano. Avrà quindi un marcato carattere politico, proprio nelle giornate in cui è previsto il silenzio elettorale.

Anche per queste ragioni richiamiamo l’attenzione delle pubbliche autorità perché le leggi vigenti siano rispettate da tutti.

Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano