Staffetta per non dimenticare Milano-Brescia-Bologna

Anche quest’anno 30 luglio 0re 15,30 in piazza Fontana davanti alle targhe della strage passeranno donne e uomini liberi… correranno e ogni passo sul caldo asfalto sarà un nome sussurrato di una vittima dell’odio, troppi passi, troppe vittime, troppi nomi.
Le stragi, Milano, Brescia, Bologna… un via del “sangue” una strada dell’anima, un muoversi contro fascismo, razzismo e morte. Sentire sudore, stanchezza, dolori, ma sentirsi insieme vivi e liberi di pensare, agire, riflettere… un incontrarsi sulle strade sulle piazze, un sentire, un ascoltare, un dare e un ricevere, un ricordare, un vivere.!
Le staffette lungo il percorso cercano un sorriso, molto semplice, cerchiamole e regaliamole il nostro. Noi come ANPI ci siamo.

Ivano Tajetti – ANPI Provinciale Milano. 10 luglio 2016.

Le staffette podistiche “Per non dimenticare” la strage alla Stazione di Bologna del 1980, assumono consistenza operativa ancor prima della strage del 2 agosto.

Infatti, il movimento podistico Emiliano, in concerto con quello Toscano, già nel ’75 usava rendere visita, scavalcando gli Appennini da Bologna a Sesto Fiorentino – seguendo i sentieri tracciati dalla Guerra di Resistenza – per rendere omaggio ai cippi che ricordavano le battaglie con i relativi caduti e le stragi repressive organizzate dai nazisti e supportati dai fascisti repubblichini di Salò. Ad anni alterni erano i podisti toscani a render visita a Bologna. Avvenuta la strage del 1980, fu molto semplice modificare lo scopo di questo “scarpinare” dandogli, purtroppo, una connotazione ulteriormente tragica, ma attuale. Infatti la prima ed unica staffetta “per” Bologna partì da Sesto Fiorentino e raggiunse Bologna all’alba del 2 agosto 1981. A questa staffetta primigenia a poco a poco altre se ne sono aggiunte. Ora, a Bologna arrivano staffette stabili provenienti dal Brennero, da Sanmarino, dalla Croazia, da Milano con transito a Brescia, da Terni, da Bibione, da Livorno, da Uliveto. Staffette occasionali sono giunte a Bologna dalla Sicilia, da L’Aquila, da Genova, da Savona. In sintesi numerica: migliaia di chilometri e di partecipanti.

La staffetta Milano Brescia Bologna, dal più alto significato civile/politico, ha dato vita a una staffetta che, partendo da Villasanta, arriva in Piazza Fontana prima della partenza della staffetta ufficiale. Analogamente, anche una staffetta proveniente da Pavia. Inoltre, il 12 dicembre anniversario della strage di Piazza Fontana, una delegazione di podisti lombardi è presente alla cerimonia insieme ad una staffetta proveniente da Vizzolo Predabissi. Nelle staffette è uso raccogliere saluti e testimonianze di solidarietà da consegnare al Sindaco di Bologna ed all’Associazione dei Familiari delle Vittime di Bologna. Nella staffetta Milano Brescia Bologna vengono raccolti messaggi destinati al Sindaco di Milano ed al Sig. Carlo Arnoldi Presidente dell’Associazione Familiari delle Vittime di Piazza Fontana; al Sindaco di Brescia ed al Sig. Manlio Milani, Presidente dell’Associazione Familiari delle Vittime di Piazza della Loggia; al Sindaco di Bologna ed al Sig. Paolo Bolognesi, Presidente dell’ Associazione dei Familiari della Strage della Stazione. Manlio Milani è anche Presidente della Casa della Memoria di Brescia.

Tutti questi movimenti sono autonomi ma supportati dal Coordinamento delle Staffette Podistiche per Bologna “Per non dimenticare”, nato spontaneamente dentro la crescita del fenomeno podistico in espansione in quegli anni, ma molto parzialmente confluito in questa singolare iniziativa dall’elevato significato civico e popolare. A macchia di leopardo sul territorio nazionale, le staffette sono logisticamente supportate oltre che dalle Società Sportive di riferimento, dalle più disparate organizzazioni democratiche: Amministrazioni Comunali, Provinciali e Regionali, Polizie Locali, Polizia Stradale, Pubbliche Assistenze, Vigili del Fuoco, ANPI, Uisp, Acli, Associazioni d’Arma ecc.

Staffetta podistica Milano Brescia Bologna “Per non dimenticare” a ricordo della strage del 2 agosto 1980 (30 luglio – 2 agosto 2016)

– Programma –

30/07/2016: Prologo Milano – Paullo.
Ore 15,00 partenza da via Palestro ove confluiranno le Staffette provenienti da Voghera (PV) e da Villasanta (MB). Raggiungimento di piazza Fontana ove alle ore 15,15 è prevista una cerimonia commemorativa della strage alla ex-Banca della Agricoltura con le autorità cittadine ed un saluto alla staffetta.

Alla Cerimonia della partenza in Piazza Fontana sarà presente per un saluto ufficiale il Presidente dell’ANPI Provinciale Milano: Roberto Cenati.

Al termine riavvio con destinazione Peschiera Borromeo, primo punto di accoglienza extraurbano.

Successivamente altre soste a Pantigliate, Liscate ed infine Paullo con ricevimento ufficiale della staffetta da parte della Comunità Paullese. Sosta notturna.

31/07/2016: Paullo – Brescia.

Ore 7,30 ripartenza, destinazione Brescia, con soste intermedie a Spino d’Adda (CR), Soncino (CR) e Orzinuovi (BS) ed inserimenti locali di podisti Spinesi, Pandinesi e Camisanesi. Prosecuzione per Lograto (BS) con arrivo previsto per le 13,40: accoglienza e sosta per il pranzo. Riavvio alle ore 15,10 con l’alternanza in strada di una selezione di podisti bresciani e soste previste a Torbole Casaglia (BS) e Roncadelle (BS).

Arrivo a Brescia, in piazza della Loggia, alle ore 18 e commemorazione con autorità ed Associazioni cittadine presso il cippo della locale strage. Cena e pernottamento.

01/08/2016: Brescia – Modena – Castelfranco Emilia.

Partenza alle ore 5,30 da Brescia alla volta di Modena con frazionisti bresciani sino al confine di provincia dove subentreranno i podisti Cremonesi.

Soste intermedie a Manerbio (BS), Pontevico (BS), Cremona e Castelvetro Piacentino (PC) ove si attiveranno i podisti della Pubblica Assistenza di Busseto (PR) e si aggregheranno quelli dell’Atletica Presezzo (BG). Arrivo a Busseto previsto per le 12,25 e pausa ristoro presso la sede della Pubblica Assistenza; riavvio alle ore 12,45 con frazionisti dell’Atletica Casone di Noceto (PR) che saranno poi rilevati in strada dai podisti Bergamaschi a Ponte Taro (PR). Soste previste a Fidenza, Parma e subentro dei frazionisti Reggiani a S. Ilario d’Enza, con sosta a Reggio Emilia, in strada sino a Rubiera (RE) dove avranno il cambio dai podisti Modenesi della U.I.S.P. e arrivo a Modena alle 21,50 circa con l’ultima commemorazione di giornata presso la Torre della Ghirlandina. Raggiungimento di Castelfranco Emilia tramite i podisti Castelfranchesi. Cena e pernottamento.

02/08/2016: Castelfranco Emilia – Bologna.

Ore 4,35 riavvio della staffetta alla volta dell’Ipercoop di Bologna ove confluiranno staffette di altra provenienza e raggiungimento del Parco della Montagnola.

Ore 7,30 raduno generale delle staffette presso il suddetto Parco e sfilata delle stesse alla volta del Palazzo Comunale ove alle ore 9,00 ci sarà un incontro con autorità e parenti delle vittime. A seguire, corteo per la Stazione Centrale e commemorazione ufficiale dell’anniversario della strage. Ultima cerimonia alla CO.TA.BO. e rientro a Milano.

Advertisements