ANPI di Milano a fianco dei profughi

L’ANPI Provinciale di Milano esprime profonda indignazione per i manifesti firmati da Casa Pound con i quali il gruppo di estrema destra vuole, nei prossimi giorni, cavalcare una protesta di chiaro stampo xenofobo e razzista, contro l’arrivo di profughi alla Caserma Montello.

Dalle guerre e dalla fame stanno fuggendo centinaia di migliaia di esseri umani che cercano accoglienza e rifugio nel nostro continente.Ma l’Europa, nella quale si sta pericolosamente ripresentando il virus del nazionalismo, della xenofobia, dell’antisemitismo, sembra soltanto capace di erigere muri, reticolati e barriere di filo spinato.E’ un’Europa profondamente diversa da quella prefigurata dai Resistenti europei. Quella era un’Europa fondata sui principi di solidarietà, accoglienza e che guardava alle sofferenze della gente.

Milano, città multietnica, ha dato invece importanti segnali per ospitare chi fugge da situazioni drammatiche e invivibili.

In questa direzione si muove l’importante iniziativa del “Comitato Zona 8 solidale” che, per l’intera giornata di martedì 1 Novembre 2016 ha organizzato una festa dal titolo significativo “Note e sapori dal mondo” per dare il benvenuto ai profughi.

Il primo di Novembre dovrà essere un giorno di festosa accoglienza da parte della cittadinanza milanese.

Per questa ragione chiediamo alle pubbliche autorità di impedire qualsiasi tipo di provocazione da parte di associazioni che per il loro carattere xenofobo e razzista si pongono in aperto contrasto con i principi e i valori sanciti dalla Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza.

Milano, 27 Ottobre 2016

Roberto Cenati – Presidente ANPI provinciale di Milano