Intervento di Roberto Cenati all’incontro pubblico su “Escalation neofascista e ruolo delle istituzioni”– Palazzo Marino – sabato 8 luglio 2017

Alla iniziativa di sabato 8 luglio, promossa dal Comitato Permanente Antifascista contro il terrorismo per la difesa dell’ordine repubblicano e dal Comune di Milano hanno fatto pervenire la loro adesione, con significativi e importanti messaggi, Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e la Comunità Ebraica di Milano.

Esprimo la mia personale solidarietà e quella di tutto il Comitato Permanente Antifascista al Sindaco di Milano, al Presidente del Consiglio Comunale per il blitz neofascista di Casa Pound avvenuto il 29 giugno scorso. Affettuosa solidarietà che estendo all’assessore Pierfrancesco Majorino, pesantemente minacciato da Casa Pound, alla consigliera comunale Diana De Marchi alla quale sono stati rivolti vergognosi insulti antisemiti e a Santino Masi, dell’ANPI della Sezione Gallaratese aggredito durante l’incursione di casa Pound e finito al pronto soccorso.
Milano e la Lombardia sono state da tempo scelte dalle organizzazioni neofasciste e neonaziste come luoghi di incontro, di convegni e manifestazioni anche a livello europeo. Il fenomeno sta sempre più assumendo dimensioni che destano profonda preoccupazione in tutti noi.

Continua a leggere