Il Partigiano Loris Vegetti “Vega” ci ha lasciato

E’ con profondo dolore che comunico la scomparsa di Loris Vegetti, partigiano, per decenni Vicepresidente dell’ANPI Provinciale di Milano e Presidente della Sezione ANPI Clerici. La maturazione della coscienza antifascista per Loris arriva nel 1938 con le famigerate leggi antisemite varate dal regime di Mussolini. Con l’entrata in guerra dell’Italia, Loris con il cugino Elio Quercioli, inizia il suo impegno, realizzando scritte sui muri dal Giambellino, fino a via Torino, inneggianti alla pace. Loris partecipa alla Resistenza, nella Brigata Stella Rossa, che agiva nell’area intorno a Marzabotto. “Nella Brigata – osservava Loris – a dispetto del nome non c’erano solo comunisti”. Successivamente opera con la Brigata forlivese nei pressi della Linea Gotica. Loris, nome di battaglia “Vega”, perchè era amante delle stelle, milita nella formazione partigiana sino all’11 novembre del 1944, data in cui venne liberata Forlì.

Dirigente del Partito Comunista Italiano nel dopoguerra, dello Spi, Presidente dell’Auser, consigliere comunale a Magenta, Loris svolge un ruolo di fondamentale importanza nell’ANPI provinciale di Milano.

Di Loris conservo un ricordo intenso e commosso. Quando nel luglio del 2011 sono stato eletto Presidente dell’ANPI Provinciale di Milano – compito particolarmente difficile perchè nella storia dell’ANPI milanese i Presidenti sono sempre stati partigiani – ho voluto che Loris fosse al mio fianco come Vicepresidente Vicario. La sua presenza mi dava più tranquillità e sicurezza. Loris non mancava mai alle iniziative di carattere istituzionale, come quelle che ogni anno l’ANPI promuove al Campo della Gloria o il 17 maggio alla Questura di Milano per ricordare la strage di via Fatebenefratelli e i caduti della Polizia di Stato.

Questo suo costante richiamo al ruolo istituzionale dell’ANPI, alla sua unità interna e sul pericolo di derive settarie, è stato ed è un messaggio di grande significato per tutti noi. E Loris non si è mai stancato di insistere sull’importanza del compito che l’ANPI deve svolgere nella società contemporanea: quello di tenere viva la Memoria, con incontri nelle scuole, alle quali Loris ha sempre partecipato e con la realizzazione di iniziative unitarie con le altre Associazioni della Resistenza, con la Comunità Ebraica di Milano, con il Consiglio di Zona 7. Anche se nel corso degli ultimi anni, per problemi di salute, non si poteva muovere da casa, Loris si è sempre preoccupato dell’ANPI, della sua Sezione, di cui era Presidente Onorario e della sua zona. E nella sua abitazione era solito convocare le riunioni del Comitato di redazione di “Bella Ciao!” lo storico periodico dell’ANPI che Loris ha sempre curato con grande passione e con grande meticolosità.

Perdiamo con Loris, un amico, un compagno, un sicuro punto di riferimento per la nostra Associazione e per l’antifascismo milanese.

La cerimonia laica e il ricordo di Loris avranno luogo giovedì 28 settembre 2017 alle ore 10 presso la Casa di riposo di Bedizzole (BS) in via Sonvigo 22.

Alla moglie, ai figli, agli amici, ai compagni un affettuoso abbraccio.

Roberto Cenati – Presidente ANPI Provinciale di Milano

Annunci