AnpiLibri – Prossimi incontri

Logo AnpiLibri CdM

24 gennaio 2017, ore 18

EDOARDO BREGANI
La va a pochi. 1943-1945
Dall’Accademia Navale al Lager di Markt Pongau

Stampato in proprio, 2006
Ne discutono
Ivan Berni, Maddalena Bregani, Marco Cuzzi e Alberto Saibene.

Saranno esposti i disegni originali di Edoardo Bregani.

cover-bregani

“Brani di un semplice diario, che ero riuscito a salvare dalle perquisizioni dei tedeschi, semplice raccolta di appunti e annotazioni che avevo presi nel periodo che va dalla partenza da casa del 1943 alla breve permanenza all’Accademia Navale, poi alla deportazione in Germania, fino all’avventuroso ritorno in patria nella primavera del 1945. Alcuni disegni fatti in quegli anni potevano documentare meglio e in dettaglio le esperienze vissute. A questi schizzi, già nell’autunno del 1945, avevo aggiunto una serie di vignette, molto precise nei dettagli, perché la loro funzione era stata proprio quella di fissarne in dettaglio, con la massima realtà, luoghi, persone, fatti, tutto ciò il cui ricordo certamente sarebbe svanito nel tempo. Tutto questo materiale era destinato soltanto a me, non ad altri, e rimase abbandonato in un cassetto. Ora, a distanza di tanti anni, il giudizio sui seicentomila internati militari, sulle loro sofferenze, sulla loro resistenza passiva, sui loro 50.000 morti, sono stati finalmente presi in considerazione dai giornali, dai politici e dal grande pubblico. Ancora si dicono però cose imprecise e soltanto i ricordi di qualcuno dei sopravvissuti possono fare chiarezza. Queste considerazioni e le sollecitazioni di qualche persona amica, mi hanno convinto a ricuperare e riordinare il materiale che avevo lasciato in quel cassetto.” Edoardo Bregani, IMI, Internato Militare Italiano.
Ivan Berni, giornalista, docente di giornalismo IULM.

Maddalena Bregani, figlia di Edoardo Bregani.

Marco Cuzzi, professore associato di Storia contemporanea, UNIMI.

Alberto Saibene, saggista, storico della cultura italiana del XX sec.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: