Gervasini Carlo

Milano, 13 agosto 1922 – Milano(Villapizzone), 8 febbraio 1945

 Nato a Milano il 13 agosto 1922, fucilato a Villapizzone l’8 febbraio 1945. Residente a Milano in via Procaccini 43. Dopo l’8 settembre aderì alla formazione di Giustizia e Libertà e sarà comandante delle formazioni di questa organizzazione della zona Sempione, a Milano. Individuato dai fascisti verso la fine di gennaio 1945, partì per la montagna. Catturato e Fucilato dalle Brigate Nere il giorno 8 febbraio 1945 alle ore 22.30 a Villapizzone. Sopra il cadavere riverso per terra, i brigatisti posero un cartello con su scritto “traditore della patria”.

Lapide : piazza Villapizzone, 1

SCHEDA BIOGRAFICA