Giuliani Mario

Treviglio (BG), 9  dicembre 1924- Buchenwald. 19  marzo 1945

Muratore, comunista. Segnalato sul Casellario Politico Centrale come attivo già nel 1918, nell’immediato dopoguerra. Nell’aprile 1926 viene ricercato quale promotore di scioperi, assolto per insufficienza di prove. Deferito al Tribunale Speciale nel 1927, ancora prosciolto. Arrestato per organizzazione comunista nel 1931, prosciolto ma ammonito. Ancora vigilato nel 1931. Arrestato a Casalpusterlengo nel febbraio 1944, sarà deportato. Parte il 18 febbraio 1944 da Milano per Mauthausen dove giunge il 21 febbraio. Matricola 53371. Trasferito a Melk vi muore il 26 gennaio 1945.

SCHEDA BIOGRAFICA