Besozzi Enzo G.Carlo

Milano 23 marzi 1927 – Buchenwald, 2 marzo 1945

Mario morirono a Mauthausen, Costante Signorelli e Riccardo Techel a Flossenburg. L’ 11 ottobre 1944, Enzo Besozzi venne deportato nella Stadtpolizei München, quindi nel campo di concentramento di Dachau, poi a Buckenwald (matricola 101190) dove arrivò il 5 dicembre 1944. Trasferito il 22 gennaio 1945 a Natzweiler e infine a Lemberg, sottocampo di Buchenwald, dov’è deceduto il 2 marzo 1945, non a Mauthausen come riportato nella lapide. E’ ricordato anche nella lapide collettiva della TIBB di via Magistretti 1.

Lapide via Ravenna 3 (Municipio 4)

SCHEDA BIOGRAFICA