Boglio Giacomo – Bovisa

Vespolate 23 marzo 1901  – Guzen marzo 1945

Fin dal 1921 partecipò alla lotta contro il fascismo, tanto da costringerlo ad emigrare in Argentina. Tornato in Italia venne assunto come meccanico all’ATM. Nel 1941 fece parte del Gruppo Gramsci e costituì la cellula comunista al deposito Messina. Arrestato una prima volta nell’aprile 1944, in seguito allo sciopero dei tranvieri, fu rilasciato dopo un mese. Proseguendo la lotta contro il fascismo venne riarrestato il 31 dicembre 1944, deportato per poi essere trasferito a Mauthausen dove giunge il 4 febbraio e poi a Guzen dove morì nel marzo 1945. Numero di matricola 126060.

LAPIDE : Via Calabria 3 – Milano, Bovisa

SCHEDA BIOGRAFICA