Leodono Ettore

Milano, 11 febbraio 1904 – Zerba (PC), 14 Dicembre 1944

Nacque l’11/2/1904 a Milano ed abitava in Ripa di Porta Ticinese 63.

Di mestiere era operaio, ed “… entra a far parte della 3° Divisione Garibaldi “Aliotta” (Oltre Po’ pavese) il 15 agosto 1944, proveniente dall’organizzazione di pianura. A lui furono assegnati incarichi di fiducia e di responsabilità (secondo la relazione rilasciata dopo la guerra da Luigi Muratori già Capo di Stato Maggiore della Aliotta), per lungo tempo fu Commissario ai magazzini decentrati della Divisione e alla conservazione del prezioso materiale di riserva”.

Aveva il nome di battaglia di “Arco”.

La zona di operazioni della Divisione Aliotta fu interessata dalla seconda fase dei grandi rastrellamenti dell’inverno ’44-’45. L’offensiva nazifascista era iniziata nel novembre ’44 impiegando considerevoli contingenti fascisti (Brigata Nera, X Mas, “Monte Rosa”) e tedeschi, tra cui la Divisione “Turkestan”, composta da ex-prigionieri di guerra russi delle regioni asiatiche dell’URSS passati ai tedeschi. Questi ultimi divennero tristemente noti come “i mongoli”.

La “Aliotta” fu duramente investita dal rastrellamento ad inizio dicembre ’44 tanto da essere costretta a disperdersi insieme alla Divisione “Giustizia e Libertà’”. A Capannette di Cosola (AL) alcuni distaccamenti della “Aliotta” ed alcune unità della Divisione “Pinan-Cichero” si attardarono per coprire la ritirata del grosso delle formazioni.

“Nella seconda fase del rastrellamento invernale seguì i reparti combattenti e sebbene per le sue mansioni potesse esimersi volle partecipare alla battaglia del 14 dicembre alla Capanne di Cosola”.

Nel corso dei combattimenti Ettore rimase gravemente ferito e, dopo essere trasportato in barella dai compagni, morì nei pressi di Zerba (PC) il 14 Dicembre ’44.

LAPIDE : via Ripa di Porta Ticinese 63

SCHEDA BIOGRAFICA