Panigada Bruno “Giordano”

Milano, 25 gennaio 1918 – Cannobio (VB),  2 settembre 1944

Nacque a Milano il 25/1/1918 e caduto in combattimento a Cannobio il 2 settembre 1944.

Il 26 agosto 1944, in seguito a uno scontro con le formazioni partigiane della zona, il comando germanico arresta a caso diverse decine di abitanti di Cannobio. I tedeschi chiedono uno scambio tra gli ostaggi civili ed i nazifascisti prigionieri dei partigiani. Il 31 agosto vengono innalzate delle forche sul lungolago allo scopo di dare seguito, in mancanza dello scambio richiesto, la minaccia di impiccare gli ostaggi.

La mattina del 2 settembre le Brigate “Cesare Battisti” e “Generale Perotti” della Divisione “Piave” attaccano Cannobio. Contemporaneamente la 85a Brigata Garibaldi “Valgrande Martire”, per impedire l’invio di rinforzi, tiene impegnato per tutto il giorno in presidio tedesco di Intra. Dopo poche ore di violenti combattimenti, le unità tedesche presenti a Cannobio si arrendono ponendo la sola condizione di essere accompagnate al confine svizzero. Cannobio per qualche giorno è libera. Restano sul terreno alcuni partigiani della “Piave” e della “Martire” e tra questi Bruno Panigada.

SCHEDA BIOGRAFICA