Scalabrini William


Solara (RO), 14 dicembre 1921 – Ponte Casletto (VB), 12 giugno 1944

Nato a Solara (RO) il 14 dicembre 1921, fucilato a Ponte Casletto il 12 giugno 1944 (non il 23 come scritto). Residente a Milano in via Santa Marta 7 appartenente alla formazione “Valdossola” cadde nella battaglia di Ponte Casletto. Era il 12 giugno del 1944, all’inizio del rastrellamento della Val Grande da parte delle preponderanti truppe tedesche e della Repubblica sociale italiana pesantemente equipaggiate, quando soldati e partigiani si fronteggiarono tra Cossogno e San Bernardino Verbano, lungo la strada che da Rovegro conduce a Cicogna.  Ai piedi dell’Aurasca, sull’omonimo rio, sorgono le poche case di Pogallo. Nell’intera zona si combatte senza soste e ovunque i nazifascisti lasciano il segno della loro ferocia; i partigiani Alberto Mazzola e William Scalabrino vengono catturati a Ponte Casletto, torturati e poi, il 12 giugno, fucilati a ridosso del muro di cinta del cimitero di Rovegro dopo essere stati costretti a scavarsi la fossa.

4 Partigiani via Del Bollo 8 Scalabrini foto

SCHEDA BIOGRAFICA